تبلیغات
موسیقی - MANON LESCAUT
یکشنبه 14 تیر 1388

MANON LESCAUT

   نوشته شده توسط: محسن محمدی    

MANON LESCAUT


ATTO I
ATTO II
ATTO III
ATTO IV




ATTO I


Edmondo
Ave
, sera gentile, che discendi
col tuo corteo di zefferi e di stelle.
Ave, cara ai poeti ed agli amanti…

Studenti
… e ai ladri ed ai brïachi!
Noi t'abbiamo spezzato il madrigale!

Edmondo

E vi ringrazio.
Pel vïal giulive vengono a frotte a frotte,
fresche, ridenti e belle, le nostre artigianelle…

Studenti

Or s'anima il vïale.

Edmondo

Preparo un madrigale furbesco, ardito e gaio.
E sia la musa mia tutta galanteria.

Edmondo
, Studenti
Giovanezza è il nostro nome,
la speranza è nostra iddia,
ci trascina per le chiome indomabile virtù.
Santa ebbrezza!
Or voi, ridenti, amorose adolescenti, date i cor…

Fanciulle

Vaga per l'aura un'onda di profumi,
van le rondini a vol e muore il sol.
ب questa l'ora delle fantasie
che fra le spemi lottano e le malinconie.

Studenti

Ecco Des Grieux!

Edmondo

A noi t'unisci, amico, e ridi
e ti vinca la cura di balzana avventura.
Non rispondi? Perché?
Forse di dama inaccessibile acuto amor ti morse?

Des Grieux
L'amor! Questa tragedia,
ovver commedia, io non conosco!

Alcuni studenti

Baie! Misteriose vittorie cauto celi e felice!

Des Grieux

Amici, troppo onor mi fate.

Edmondo
, Studenti
Per bacco, indoviniam, amico…
Ti crucci d'uno scacco!

Des Grieux

No, non ancora. Ma se vi talenta,
vo' compiacervi… e tosto!
Tra voi, belle, brune e bionde,
si nasconde giovinetta vaga e vezzosa,
dal labbro rosa che m'aspetta?
Sei tu, bionda stella? Dillo a me!
Palesatemi il destino
e il divino viso ardente che m'innamori,
ch'io vegga e odori eternamente...
Sei tu, bruna stella? Dillo a me!

Studenti

Ma bravo!

Edmondo

Guardate, compagni, di lui più nessuno si lagni.

Tutti

Festeggiam la serata, com'è nostro costume.
Suoni musica grata nei brindisi il bicchier,
e noi rapisca il fascino ardente del piacer!
Danze, brindisi, follie, il corteo di voluttà
or s'avanza per le vie
e la notte regnerà.
ب splendente, ed irruente, è una poema di fulgor.
Tutto avvinca la sua luce e il suo furor.
Giunge il cocchio d'Arras!
Discendono… Vediam!
Viaggiator eleganti, galanti!

Studenti

Chi non darebbe a quella donnina bella
il gentile saluto del benvenuto?

Lescaut
Ehi, l'oste!
Cavalier, siete un modello di squisitezza!
Ehi, l'oste!

L'Oste

Eccomi qua!

Des Grieux

Dio, quanto è bella!

Geronte
Questa notte, amico, qui poserٍ.
Scusate, Ostiere, v'occupate del mio bagaglio.

L'Oste

Ubbidirٍ. Vi prego, mi vogliate seguire.

Des Grieux

Cortese damigella, il priego mio accettate:
dican le dolci labbra come vi chiamate.

Manon
Manon Lescaut mi chiamo...

Des Grieux

Perdonate al dir mio,
ma da un fascino arcano a voi spinto son io.
Persino il vostro volto parmi aver visto,
e strani moti ha il mio cuore.
Quando partirete?

Manon

Domani all'alba io parto. Un chiostro m'attende.

Des Grieux

E in voi l'aprile nel volto si palesa e fiorisce!
O gentile, qual fato vi fa guerra?

Manon

Il mio fato si chiama "voler del padre mio".

Des Grieux

Oh, come siete bella! Ah, no!
Non è un convento che sterile vi brama!
No! Sul vostro destino riluce un'altra stella.

Manon

La mia stella tramonta!

Des Grieux

Or parlar non possiamo.
Ritornate fra poco e,
cospiranti contro i fato, vinceremo.

Manon

Tanta pietà traspare dalle vostre parole!
Vo' ricordarvi! Il nome vostro?

Des Grieux

Sono Renato des Grieux.

Lescaut

Manon!

Manon

Lasciarvi debbo. Vengo!
Mio fratello m'ha chiamata.

Des Grieux

Qui tornate!

Manon

No, non posso. Mi lasciate!

Des Grieux

O gentile, vi scongiuro!

Manon

Mi vincete!
Quando oscuro l'aere intorno a noi sarà.

Des Grieux

Donna non vidi mai simile a questa!
A dirle "io t'amo" a nuova vita l'alma mia si desta.
"Manon Lescaut mi chiamo..."
Come queste parole profumate mi vagan nello spirto
e ascose fibre vanno a carezzare.
O sussurro gentil, deh, non cessare!

Studenti, Edmondo

La tua ventura ci rassicura.
O di Cupido degno fedel, bella e divina
la cherubina per tua delizia scese dal ciel!
Fugge: è dunque innamorato.

Studenti

Venite, o fanciulle! Augurio ci siate di buona fortuna.

Fanciulle

ب bionda od è bruna la diva che guida la vostra tenzon?

Geronte

Dunque vostra sorella il velo cingerà?

Lescaut

Malo consiglio della gente mia.

Geronte

Diversa idea mi pare la vostra?

Studenti
ب calva la diva: ma morbida chioma voi fa desïar.
Chi perde e chi vince, voi brama,
o fanciulle, chi piange e chi ride.
Noi prostra ed irride la mala ventura.
Ma lieta prorompe d'amore la folle, l'eterna canzon.

Fanciulle

Amiche fedeli di un'ora, volete il bacio?
Volete il sospir? Orniam la vittoria,
e il core del vinto al tiepido effluvio
di molle carezza riposa obliando,
e l'onta e il martir.

Edmondo

Addio, mia stella. Addio, mio fior,
vaga sorella del Dio d'amor.
A te d'intorno va il mio sospir,
e per un giorno non mi tradir.

Lescaut

Certo, certo, ho più sana la testa di quel che sembri,
benché triste fama mie gesta circondi.
Ma la vita conosco, forse troppo.
Parigi è scuola grande assai.
Di mia sorella guida, mormorando,
adempio al mio dovere, come un vero soldato!
Solo dico che ingrato evento al mondo
non ci coglie senza qualche compenso.
E voi conobbi, Signor?

Geronte

Geronte di Ravoir.

Lescaut

Diporto vi conduce in viaggio?

Geronte

No, dovere.
L'affitto delle imposte a me fidato
dalla bontà del Re, dalla mia borsa.

Lescaut

(Che sacco d'oro!)

Geronte

E non mi sembra lieta neppur vostra sorella.

Lescaut

Pensate! Ha diciott'anni!
Quanti sogni e speranze…

Geronte

Comprendo. Poverina! ب d'uopo consolarla.
Questa sera meco verrete a cena?

Lescaut

Quale onor! E intanto permettete…

Geronte

Scusate, m'attendete per breve istante:
qualche ordine io debbo all'ostier impartir.

Gli Studenti

Un asso! Un fante! Un tre!
Che gioco maledetto!

Lescaut

Giocano! Oh, se potessi tentare anch'io
qualche colpo perfetto!

Studenti

Puntate! Carte! Un asso!

Lescaut

Un asso? Mio signore, un fante!
Errore, errore!

Studenti

ب vero, un fante. Siete un maestro!

Lescaut

Celiate! Un dilettante…

Studenti

A noi… v'invito … banco!

Lescaut

Carte!

Geronte

Amico, io pago prima e poche ciarle!
Una carrozza e cavalli
che volino sى come il vento. Fra un'ora!

L'Oste

Signore!

Geronte

Dietro l'albergo fra un'ora, capite?!
Verrano un uomo e una fanciulla.
E via sى come il vento, via verso Parigi!
E ricordate che il silenzio è d'or!

L'Oste

L'oro adoro.

Geronte

Bene, bene! Adoratelo e ubbidite.
Or mi dite, questa uscita ha l'osteria solamente?

L'Oste

Ve n'ha un'altra.

Geronte

Indicatemi la via.

Edmondo

Vecchietto amabile, inciprïato Pluton sei tu!
La tua Proserpina di resisterti forse avrà virtù?
Cavaliere, te la fanno!

Des Grieux

Che vuoi dir?

Edmondo

Quel fior dolcissimo che olezzava poco fa,
dal suo stel divelto, povero fior,
fra poco appassirà! La tua fanciulla,
la tua colomba or vola, or vola:
del postiglione suona la tromba…
Via, ti consola: un vecchio la rapisce!

Des Grieux

Davvero?

Edmondo

Impallidisci? Per Dio, la cosa è seria!

Des Grieux

Qui l'attendo, capisci?

Edmondo

Siamo a buon punto?!

Des Grieux

Salvami!

Edmondo

Salvarti?! La partenza impedire?
Tentiamo! Senti! Forse ti salvo.
Del gioco morse all'amo il soldato laggiù.

Des Grieux

E il vecchio?

Edmondo

Il vecchio?
Oh, il vecchio l'avrà da far con me!

Manon

Vedete? Io son fedele alla parola mia.
Voi mi chiedeste, con fervida preghiera,
che voi tornassi un'altra volta.
Meglio non rivedervi, io credo
e al vostro prego benignamente opporre il mio rifiuto.

Des Grieux

Oh, come gravi le vostre parole!
Sى ragionar non suole l'età gentile
che v'infiora il viso:
mal s'addice al sorriso che dall'occhio traluce
questo disdegno melanconico!

Manon

Eppur lieta, assai lieta un tempo io fui!
La quieta casetta risonava di mie folli risate,
e colle amiche giocando ne andava a danza!
Ma di gaiezza il bel tempo fuggى!

Des Grieux

Nelle pupille fulgide profonde sfavilla
il desiderio dell'amore…
Amor ora vi parla!
Date all'onde del nuovo incanto e il dolce labbro e il core.
V'amo! Quest'attimo di giorno rendete eterno ed infinito!

Manon

Una fanciulla povera son io, non ho sul volto luce di beltà,
regna tristezza sul destino mio…

Des Grieux

Vinta tristezza dall'amor sarà!
La bellezza vi dona il più vago avvenir.
O soave persona, mio infinito sospir!

Manon

No, non è vero!
Ah, sogno gentil, mio sospiro infinito!

Lescaut

Non c'è più vino? E che? Vuota è la botte?

Des Grieux

Deh, m'ascoltate:
vi minaccia un vile oltraggio, un rapimento!
Un libertino audace,
quel vecchio che con voi giunse,
una trama a vostro danno ordى.

Manon

Che dite?

Des Grieux

Il vero!

Edmondo

Il colpo è fatto, la carrozza è pronta.
Che burla colossal! Presto! Partite!

Manon

Fuggir?

Des Grieux

Fuggiamo! Che il vostro rapitor un altro sia!

Manon

Voi mi rapite?

Des Grieux

No, vi rapisce amore!

Manon

Ah, no!

Des Grieux

V'imploro!

Edmondo

Presto, via ragazzi!

Des Grieux

Manon, v'imploro: Fuggiamo!

Manon

Andiam!

Edmondo

Oh, che bei pazzi!

Geronte

Di sedur la sorellina è il momento!
Via, ardimento!
Il sergente è al gioco intento!
Vi rimanga. Ehi dico: pronta è la cena?

L'Oste
Sى, Eccellenza!

Geronte

L'annunziate a quella signorina che…

Edmondo

Eccelenza, guardatela!
Essa parte in compagnia d'uno studente.

Geronte

L'hanno rapita!

Lescaut

Chi?

Geronte

Vostra sorella!

Lescaut

Che?! Mille e mille bombe!

Geronte

L'inseguiamo! ب uno studente!

Lescaut

ب inutil! Riflettiamo...
Cavalli pronti avete? Il colpo è fatto!
Disperarsi è da matto!
Vedo… Manon con sue grazie leggiadre
ha suscitato in voi un affetto di padre.

Edmondo, Studenti
Venticelli, ricciutelli
che spirate fra vermigli, fiori e gigli,
avventura strana e dura, deh, narrate per mia fe'!
Assetato labbro aveva coppa piena.
Ber voleva, e avvidamente già suggeva…
ah, ah, ah!
A volpe invecchiata l'uva fresca e vellutata
sempre acerba rimarrà.

Geronte

Non altrimenti!

Lescaut

E a chi lo dite! Ed io, da figlio rispettoso,
vi do un ottimo consiglio.
Parigi! ب là Manon! Manon già non si perde...
Ma borsa di studente presto rimane al verde.
Manon non vuol miserie!
Manon riconoscente accetterà un palazzo
per piantar lo studente!
Voi farete da padre ad un'ottima figlia ed io completerٍ,
Signore, la famiglia.
Che diamine! Ci vuole calma, filosofia…
Ecco il vostro tricorno!
E, domattina, in via! Dunque, dicevo…
A cena e il braccio a me!
Degli eventi all'altezza esser convien!
Perché…





ATTO II


ATTO I
ATTO II
ATTO III
ATTO IV





Manon
Dispettosetto questo riccio!
Il calamistro, presto!
presto!
Or... la volandola!
Severe un po' le ciglia!...
La cerussa!
Lo sguardo vibri a guisa
di dardo!
Qua la giunchiglia!

Lescaut
Buon giorno, sorellina!

Manon
Il minio e la pomata!.

Lescaut
Questa mattina mi
sembri un po' imbronciata.

Manon
Imbronciata?... Perché?

Lescaut
No? Tanto meglio!
Geronte ov'è?
Cosi presto ha lasciato
il gineceo?...

Manon
Ed ora, un neo!

Lescaut
Lo sfrontato!...
il birichino!...
No?... il Galante!...

Manon
Non saprei...
Ebben... due nei!
All'occhio l'assassino!
e al labbro il voluttuoso!

Lescaut
Ah! Che insiem delizioso!
Sei splendida e lucente!
M'esalto! E n'ho il perché!
ة mia la gloria
se sei salva dall'amor
d'uno studente.
Allor che sei fuggita, là,
ad Amiens,
mai la speranza il cor
m'abbandonٍ!
Là, la tua sorte vidi!
Là il magico fulgor
di queste sale balenٍ.
T'ho ritrovata!
Una casetta angusta
era la tua dimora;
possedevi baci...
e niente scudi!
ة un bravo giovinotto
quel Des Grieux!
Ma, ahimè, non é
cassiere generale!
ة dunque naturale che
tu abbia abbandonato
per un palazzo aurato
quell'umile dimora.

Manon
E dimmi...

Lescaut
Che vuoi dire?...

Manon
Nulla! ...

Lescaut
Nulla? Davver?

Manon
Volevo dimandar...

Lescaut
Risponderٍ!

Manon
Risponderai?

Lescaut
Ho inteso!
Nei tuoi occhi io leggo
un desiderio.
Se Geronte lo sospettasse!

Manon
ة ver! Hai colto!

Lescaut
Brami
nuove di lui?

Manon
ة ver! L'ho abbandonato
senza un saluto, un bacio!
In quelle
trine morbide...
nell'alcova dorata
v'é un silenzio
gelido, mortal,
v'è un silenzio,
un freddo che m'agghiaccia!
Ed io che m'ero avvezza
a una carezza
voluttuosa,
di labbra ardenti e
d'infuocate braccia...
or ho tutt'altra cosa!
O mia dimora umile,
tu mi ritorni innanzi
gaia, isolata, bianca
come un sogno gentile
di pace e d'amor!

Lescaut
Poiché tu vuoi
saper...
Des Grieux
(qual già Geronte),
é un grande amico mio.
Ei mi tortura sempre:
Ov'è Manon?
Ove fuggى? Con chi?
A Nord? Ad Est? A Sud?
Io rispondo: non so!
Ma alfin l'ho
persuaso!...

Manon
Ei m'ha scordata?

Lescaut
No! No! Ma che vincendo
puٍ coll'oro
forse scoprir la via che
mena a te!...
Or... correggendo la
fortuna sta!
L'ho lanciato al giuoco!...
Vincerà!

Manon
Per me tu lotti,
per me, vile, che ti lasciai!
che tanto duol
ti costai!...
Ah! Vieni! Il passato
mi rendi,
l'ore fugaci...
le tue carezze ardenti!
Ah! Rendimi i baci,
i baci tuoi cocenti,
quell'ebbrezza che
un di mi beٍ!
Ah! Vieni! Son bella?
Ah! Vien, resister
più non so!

Lescaut
ة il vecchio tavolier
per noi tal quale
la cassa del
danaro universale!
Da me lanciato e istrutto
pelerà tutti e tutto!...
Ma nel martirio
delle lunghe lotte
intanto il d1 e la notte
vive incosciente della
sua follia,
e chiede al giuoco
ove tu sia!
Ei vincerà!

Manon
Davver che a maraviglia
questa veste mi sta?

Lescaut
Ti sta a pennello!

Manon
E il tupé?

Lescaut
Portentoso!

Manon
E il busto?

Lescaut
Bello!
Che ceffi son costor?
Ciarlatani o speziali?

Manon
Son musici! ة Geronte che
fa dei madrigali!

Coro

Sulla vetta tu del monte
erri, o Clori:
hai per labbra due fiori,
e l'occhio é un fonte.
Ohimè! Ohimè!
Filen spira ai tuoi piè!
Di tue chiome sciogli
al vento il portento,
ed é un giglio il
tuo petto bianco, ignudetto.
Clori sei tu, Manon,
ed in Filen,
Geronte si mutٍ!
Filen suonando sta;
la sua zampogna
va sussurrando: pietà!
Il eco sospira: pietà!
Piange Filen:
"Cuor non hai Clori
in sen?
Ve'... già... Filen...
vien... men!"
No! Clori a zampogna
che soave plorٍ
non disse mai no!

Manon
Paga costor!

Lescaut
Oibٍ!...
Offender l'arte?
Io v'accomiato in nome
della Gloria!

Manon
I madrigali!...
Il ballo!...
E poi la musica!
Son tutte belle cose!...
Pur...
m'annoio!

Lescaut
Una donnina che
s'annoia é cosa
da fur paura!
Andiam da Des Grieux!
ة da maestro
preparar gli eventi!

Maestro di ballo
Vi prego, signorina,
un po'elevato il busto...
indi... Ma brava,
cosi mi piace! Tutta la
vostra personcina,
or s'avanzi! Cosi!...
lo vi scongiuro... a tempo!

Geronte
Oh vaga danzatrice!

Manon
Un po' inesperta.

Maestro di ballo
Vi prego, non badate
a lodi sussurrate...
ة cosa seria il ballo!

Coro
Tacete!
Vi frenate,
come si fa da noi;
ammirate in silenzio,
in silenzio adorate.
ة cosa seria.

Maestro di ballo
A manca! ... Brava!...
... A destra! ... Un saluto!
Attenta! L'occhialetto...

Geronte
Minuetto perfetto.

Coro
Che languore nello sguardo!
Che dolcezza! Che carezza!
Troppo é bella!
Pare stella!
Che candori! Che tesori!
Quella bocca baci scocca!
Se sorride
stella pare!

Geronte
Troppo é bella! Si ribella
la parola e canta
e vanta!

Manon
Lodi aurate, mormorate
or mi vibrano
d'intorno;
Vostri cori adulatori,
su, frenate! Ah!
Lodi aurate, sussurrate
or mi vibrano
d'intorno;
Vostri cori adulatori,
su, frenate!

Geronte
Voi mi fate spasimare...
delirare!

Coro
La deità siete del giorno!
Della notte ell'è regina!

Manon
Il buon maestro
non vuol parole.
Se m'adulate non
diverrٍ
la diva danzatrice
ch'ora già si figura
la vostra fantasia
troppo felice.

Maestro di ballo
Un cavalier...

Geronte
Son qua!

Coro
Bravi! Che coppia!
Evviva i fortunati
innamorati!
Ve' Mercurio e Ciprigna!
Con amore e dovizia...
Oh! Qui letizia
con amore e dovizia
leggiadramente alligna!

Manon
L'ora, o Tirsi,
é vaga e bella.
Ride il giorno,
ride intorno
la fida pastorella.
Te sospira,
per te spira.
Ma tu giungi e in
un baleno viva e lieta,
é dessa allor!
Ah! Vedi il ciel
com'è sereno
sul miracolo d'amor!

Coro
Voi siete il miracolo,
siete l'amore!
Siete il miracolo d'amor!

Geronte
Galanteria sta bene;
ma obliate che é tardi.
Allegra folla
ondeggia pei baluardi.

Coro
Qui il tempo vola!

Geronte
ة cosa ch'io so per prova...
Voi, mia fulgida letizia,
esser compagna a noi
prometteste: di poco vi
precediamo...

Manon
Un breve istante sol vi chiedo;
attendermi fia lieve
fra il bel mondo dorato.

Coro
Grave é sempre l'attesa.

Geronte
Dell'anima sospesa
non sian lunghe le pene.
Ordino la lettiga...
Addio, bell'idol mio...

Manon
Oh, sarٍ la più bella!
Dunque questa lettiga?
Tu, tu, amore? Tu?
Tu? Ah! mio immenso
amore?... Dio!

Des Grieux                
Ah, Manon!

Manon
Tu non m'ami dunque più?
M'amavi tanto!
Oh, i lunghi baci!
Oh, il lungo incanto!
La dolce amica d'un tempo
aspetta la tua vendetta.
Oh, non guardarmi cosى
non era la tua pupilla
tanto severa!

Des Grieux                
SI, sciagurata,
la mia vendetta...

Manon
Ah! La mia colpa!
ة vero!

Des Grieux 
Ah! Sciagurata,
la mia vendetta...

Manon

Ah! ة vero!
Non m'ami più...
Ah! ة vero! Non m'ami
dunque più?
M'amavi tanto;
Non m'ami più!

Des Grieux
Taci... tu il cor
mi frangi!
Tu non sai le giornate
che buie, desolate
son piombate su me!

Manon
lo voglio il tuo perdono.
Vedi? Son ricca.

Des Grieux
Taci!

Manon
Questa non ti sembra una
festa d'ori
e di colori?
Tutto é per te.

Des Grieux
Deh! Taci!

Manon
Pensavo a un avvenir
di luce;
Amor qui ti conduce...
T'ho tradito,
é ver!
Ai tuoi piedi son!
T'ho tradito!
Sciagurata dimmi,
ai tuoi piedi son!
Ah! Voglio il tuo perdono.
Non lo negar! Son forse
della Manon d'un giorno
meno piacente e bella?

Des Grieux
O tentatrice! ة questo
l'antico fascino
che m'accieca!

Manon
ة fascino d'amor;
cedi, son tua!

Des Grieux
Più non posso lottar!
Son vinto!

Manon
Cedi, son tua...
Ah! Vieni! Colle
tue braccia
stringi Manon che t'ama...

Des Grieux
Non posso lottar,
o tentatrice!

Manon
... stretta al tuo
sen m'allaccia!
Manon te solo brama!

Des Grieux
Più non posso lottar!

Manon
Cedi, son tua!

Des Grieux
Son vinto; io t'amo!
Più non posso lottar!

Manon
Ah vien!
Manon te solo brama!
Vieni, colle tue
braccia stringi Manon
che t'ama!

Des Grieux
Nel l'occhio tuo profondo
io leggo il mio destin;
tutti i tesor del mondo
ha il tuo labbro divin!

Manon
Ah! Manon te solo brama,
stretta al tuo sen
m'allaccia!
Alle mie brame torna
deh! torna ancor!
I baci miei son questi!
Questo é il mio amor!
Vivi e t'inebria
sovra il mio cor!
Deh, torna ancor!
Ah! Vivi e t'inebria
sovra il mio cor...
La bocca mia é un altare
dove il bacio é Dio!

Des Grieux
I baci tuoi son questi!
Questo é il tuo amor!
M'arde il tuo bacio,
dolce tesor!
In te m'inebrio ancor,
dolce tesor!
Nelle tue braccia care
v'è l'ebbrezza, l'oblio!

Manon
Labbra adorate e care!

Des Grieux
Manon, mi fai morire!

Manon
Labbra dolci a baciare!

Manon, Des Grieux
Dolcissimo soffrir!

Manon
Ah!

Geronte
Affè, madamigella,
or comprendo il perché
di nostr'attesa!
Giungo in mal punto.
Errore involontario!
Chi non erra
quaggiù?
Anche voi,
credo, ad esempio,
obliaste
déssere in casa mia.

Des Grieux
Signore!

Manon
Taci!

Geronte
Gratitudine, sia oggi
il tuo dى di festa!
Donde vi trassi,
le prove che v'ho date
d'un vero amore,
come rammentate!

Manon
Amore? Amore?
Mio buon signore,
ecco!.... Guardatevi!...
Se errai,
leale ditelo!
E poi guardate noi!

 

Geronte
Io son leale, mia bella
donnina.
Conosco il mio dovere...
deggio partir di qui!
O gentil cavaliere,
o vaga signorina,
arrivederci... e presto!       

Manon
Ah! Ah!... Liberi!
Liberi come l'aria!
Che gioia, cavaliere,
amor mio bello!

Des Grieux
Senti, di qui partiamo:
un solo istante, questo tetto
del vecchio maledetto
non t'abbia più!

Manon
Peccato! Tutti questi
splendori!
Tutti questi tesori!
Ahimè!... Dobbiam partir!

Des Grieux
Ah! Manon, mi tradisce
il tuo folle pensier:
Sempre la stessa!
Trepida divinamente,
nell'abbandono ardente...
Buona e gentile come
la vaghezza di quella
tua carezza;
sempre novella ebbrezza;
indi, d'un tratto,
vinta, abbacinata
dai raggi
della vita dorata!
Io? Tuo schiavo,
e tua vittima discendo
la scala dell'infamia...
Fango nel fango io sono
e turpe eroe
da bisca
m'insozzo, mi vendo...
L'onta più vile
m'avvicina a te!
Nell'oscuro futuro
dى, che farai di me?

Manon
Un'altra volta,
un'altra volta ancora,
deh, mi perdona!
Sarٍ fedele e buona,
lo giuro, lo giuro...

Des Grieux
Lescaut!

Manon
Tu qui?

Des Grieux
Che avvenne?

Manon
Che avvenne?

Des Grieux
Di'!

Manon
Di'!

Manon
, Des Grieux
O ciel!
Che é stato?
Ci fa tremar!

Lescaut
Ch'io prenda
flato...

Manon, Des Grieux
Ci fa tremar!

Lescaut
...onde
parlar...

Manon, Des Grieux
O ciel! Che é stato?

Des Grieux
Di'!

Manon
Di'!

Lescaut
V'ha denunziato!

Manon
Chi?

Des Grieux
Il vecchio?

Lescaut
Si!

Manon
Ohimè!

Lescaut
Già vengon qui
e guardie e arcier!

Manon
Ohimè!

Des Grieux
O ciel!

Lescaut
Su, cavalier,
e per le scale,
spiegate l'ale!...

Manon
Ohimè!

Lescaut
Da un granatiere
ch'era in quartiere
tutto ho saputo...
Per le scale,
cavalier,
spiegate l'ale,
già vengon qui
e guardie e arcier!
Via, l'ali
ai piè!

Des Grieux
Maledetto il vecchio astuto!

Manon
Ohimè, ohimè! M'affretto,
ohimè!

Des Grieux
Sى Bada a te!

Lescaut
Ah, non sapete...
voi la perdete...
ah, non sapete...
l'attende crudele
sorte spietata;
l'esilio!

Manon
Ohimè! La morte!

Lescaut
Or v'affrettate!
Non esitate! Pochi
minuti, siete perduti!
Già dal quartier
uscian gli arcier!

Manon
Ohimè! M'affretto!...
Un istante! Questo
smagliante
smeraldo...

Des Grieux
Sى, bada a te!
Vecchio vil!
Andiam, andiam!
Affrettiam! Orsù!

Manon
Ma si! Mio Dio!
Mi sbrigo!
E tu m'aiuta.

Des Grieux
A far?

Manon
Ad involtar...

Lescaut
Il vecchio vile morrà
di bile, se trova vuota
la gabbia e ignota gli
sia l'altra dimora!
Manon! Suvvia...
son già per vial

Des Grieux
Andiam, andiam!

Manon
Ma si. E tu m'aiuta ad
involtar cotesti oggetti!
Vuota i cassetti!

Des Grieux
Orsù affrettiam!
Andiam, Manon!

Lescaut
Oh il bel forzier!
Peccato inver!
Nostro cammino sarà
il giardino. In un istante
dell'alte piante sotto
l'ombria
siam sulla via.
Buon chi ci piglia!

Manon
E quest'incanto
che adoro tanto
dovrٍ lasciare,
abbandonare?

Des Grieux
O mia diletta Manon,
t'affretta!
D'uopo é partir...
tosto fuggir!
Torturar mi vuoi ancor!

Manon
Saria imprudenza
lasciar quest'oro,
o mio tesoro!

Des Grieux
Con te portar dei
sol il cor! Ah!
Io vo'salvar solo
il tuo amor.

Lescaut
Maledizion!

Manon
Ah!

Lescaut
Eccoli, accerchian la casa!

Des Grieux
Manon!

Manon

Des Grieux!
Di qua!
Di là!
Fuggiam! Ebben di là!

Des Grieux
Fuggiam! Fuggiam! No! No!
Di là! Presto! Presto!

Lescaut
Il vecchio ordina, sbraita,
le guardie sfilano...

Manon
Ohimè!

Des Grieux
Fuggiam!

Lescaut
... gli arcier s'appostano!
Entrano, salgono!
Eccoli!

Des Grieux
Dimmi, qui v'è un'uscita?

Manon
Sى! Aggiù all'alcova!

Lescaut
Eccoli, eccoli,
salgono, salgono!

Manon
Ah!... Ah!...

Sergente

Nessun si muova!,

Geronte
Ah! Ah! Ah! Ah! Ah!

Lescaut
Se v'arrestan, cavalier,
chi potrà Manon salvar?

Des Grieux
O Manon! O mia Manon!

INTERMEZZO

Des Grieux
"...Gli é che io l'amo!
La mia passione è cosى forte
che io mi sento
la più sfortunata creatura
che viva.
Quello che non ho
io tentato a Parigi
per ottenere
la sua libertà!...
Ho implorato i potenti!...
Ho picchiato e supplicato
a tutte le porte!...
Persino alla violenza
ho ricorso!...
Tutto fu inutile.
Una sol via mi rimaneva:
seguirla!
Ed io la seguo! Dovunque
ella vada!...
Fosse pure in
capo al mondo!..."






ATTO III

ATTO I
ATTO II
ATTO III
ATTO IV


Des Grieux
Ansia eterna, crudel…

Lescaut

Pazienza ancora…
La guardia là fra poco monterà l'arcier che ho compro…

Des Grieux

L'attesa m'accora!
La vita mia, l'anima tutta è là!

Lescaut

Manon sa già, e attende il mio segnale e a noi verrà.
Io intanto cogli amici il colpo tenterٍ.
Manon all'alba libera farٍ.

Des Grieux

Dietro al destino mi traggo livido,
e notte e dى cammino.
E un miraggio m'angoscia e m'esalta!
Vicino or m'è, poi fugge se l'avvinghio!
Parigi ed Havre… fiera, triste agonia!
Oh, lungo strazio della vita mia!

Lescaut

Vengono.

Des Grieux

Alfin!

Lescaut

Ecco là l'uomo. ب quello!
ب l'Havre addormentata. L'ora è giunta.

Des Grieux

Manon!

Manon

Des Grieux!

Lescaut

Al diavolo l'America! Manon non partirà!

Manon

Tu, amore? Nell'onta non mi abbandoni?

Des Grieux

Abbandonarti? Mai!
Se t'ho seguita per la lunga via
fu perché fede mi regnava in core.
Fra poco mia sarai.

Manon

Fra poco! Tua… fra poco…

Des Grieux

Taci!

Il Lampionaio

E Kate rispose al Re:
D'una zitella perché tentare il cor?
Per un marito mi fe' bella il Signor.
Rise il Re, poi le die' gemme ed or
e un marito… e n'ebbe il cor.

Des Grieux

ب l'alba! O mia Manon,
pronta alla porta del cortile sii tu!
V'è là Lescaut con uomini devoti.
Là vanne, e tu sei salva!

Manon

Tremo per te! Tremo! Pavento!
Tremo e m'angoscio, né so il perché!
Ah, una minaccia funebre io sento!
Tremo a un periglio che ignoto m'è…

Des Grieux

Ah, Manon, disperato è il mio prego!
L'affanno la parola mi spezza…
Vuoi che m'uccida qui?
Ti scongiuro, Manon, ah vieni! Salviamoci!

Manon

E sia! Chiedimi tutto,
sol tutto chiedi, amore...

Lescaut

Perduta è la partita!
Cavalier, salviam la vita!

Des Grieux

Che avvenne?

Lescaut

Udite come strillano!
Fallito è il colpo!

Des Grieux

Venga la morte!
Fuggir? Giammai!

Lescaut

Ah, pazzo inver!

Manon

Se m'ami, in nome di Dio,
t'invola, amor mio!

Des Grieux

Ah, Manon!

Lescaut

Cattivo affare!

Voci diverse

Udiste! Che avvenne? Fu un ratto?
Rivolta? Fuggiva una donna! Più d'una!
La folta tenebra protesse laggiù i rapitori!

Sergente

Il passo m'apprite!

Comandante

ب pronta la nave. L'appello affrettate!

Persone del popolo

Silenzio! L'appello cominciano già.

Il Sergente

Rosetta!

Giovanotti

Eh, che aria!

Altri

ب un amore.

Il Sergente
Madelَn!

Altri

Ah, qui sei ridotta!

Alcune donne

Che riso insolente!

Il Sergente

Manon!

Alcuni vecchi

Chissà? Una sedotta.

Donne

Madonna è dolente!

Borghesi

ب bella davvero!

Lescaut

Costei? V'è un mistero!

Borghesi

Sedotta? Tradita?

Lescaut

Costei fu rapita fanciulla all'amore d'un vago garzone.

Borghesi

Che infamie, che orrore!

Lescaut

Rapita alle nozze e all'orgia
ed a sozze carezze gittata!

Manon

Des Grieux, fra poco lungi sarٍ…
questo è il destino mio.
E te perduto per sempre avrٍ!
Ultimo bene! Addio! Alla tua casa riedi!
Un giorno potrai ancor amar!
Ora a tuo padre dèi far ritorno…

Lescaut

Pel gaudio d'un dى di vecchio signore…
poi… sazio… cacciata!
Vedete quel pallido che presso le sta?
Lo sposo è quel misero.

Manon

Devi Manon scordar!
Forse abbastanza non fosti amato…
questo è il rimorso mio!
Mio desolato amore immenso… addio!

Des Grieux

Guardami e vedi com'io soggiacio e questa angoscia amara,
ché una tortura crudel m'è il bacio della tua bocca cara.
Ogni pensiero si scioglie in pianto! ب pianto anche il desىo!
Ah, m'ho nell'animo l'odio soltanto degli uomini di Dio!

Lescaut

Cosى, fra catene, nel fango e avvilita,
rivede e rinviene la sposa rapita!

Sergente

Presto! In fila! Marciate!
Costui qui ancor? Finiamola!

Des Grieux

Indietro!

Sergente
Via!

Borghesi

Coraggio!

Des Grieux

Ah, guai a chi la tocca!
Manon, ti stringi a me!

Borghesi

Cosى! Bravo!

Comandante

Che avvien?

Des Grieux

Ah, non vi avvicinate!
Ché, vivo me, costei nessun strappar potrà!
No! Pazzo son!
Guardate come io piango ed imploro…
come io chiedo pietà!
Udite!
M'accettate qual mozzo od a più vile mestiere…
ed io verrٍ felice!
Vi pigliate il mio sangue, la vita!
Ah, ingrato non sarٍ!

Comandante

Ah, popolar le Americhe, giovinotto, desiate?
Ebben… sia pure!
Via! Mozzo, v'affrettate!




ATTO IV

ATTO I
ATTO II
ATTO III
ATTO IV

Des Grieux
Tutta su me ti posa, o mia stanca diletta.
La strada polverosa,
la strada maledetta al termine s'avanza.

Manon

Innanzi ancor!
L'aria d'intorno or si fa scura.
Erra la brezza nella gran pianura e muore il giorno.
Innanzi! No…

Des Grieux

Manon!

Manon

Son vinta! Mi perdona! Tu sei forte… t'invidio.
Donna e debole, cedo...

Des Grieux

Tu soffri?

Manon

Orribilmente! No! Che dissi?
Una vana, una stolta parola… Deh, ti consola!
Chieggo breve risposo, un solo istante…
Mio dolce amante, a me t'appressa… a me!

Des Grieux

Manon, senti, amor mio… Non mi rispondi, amore?
Vedi, son io che piango, io che imploro,
io che carezza e bacio i tuoi capelli d'oro!
Ah, Manon! Rispondi a me! Tace!?
Maledizione! Crudel febbre l'avvince!
Disperato mi vince un senso di sventura,
un senso di tenebre e di paura!
Rispondimi, amor mio! Tace!?
Manon, non mi rispondi?

Manon

Sei tu, sei tu che piangi?
Sei tu, sei tu che implori?
I tuoi singulti ascolto
e mi bagnano il volto le tue lagrime ardenti.
La sete mi divora… O amore, aita!

Des Grieux

O amor, tutto il mio sangue per la tua vita!
E nulla! Arida landa… non un filo d'acqua.
O immoto cielo!
O Dio, a cui fanciullo anch'io levai
la mia preghiera, un soccorso!

Manon

Sى, un soccorso!
Tu puoi salvarmi. Senti, qui poserٍ.
E tu scruta il mister dell'orizzonte,
e cerca monte o casolar.
Oltre ti spingi e con lieta favella!
Lieta novella poi vieni a recar.
Sola, perduta, abbandonata in landa desolata... Orror!
Intorno a me s'oscura il ciel.
Ahimè, son sola!
E nel profondo deserto io cado, strazio crudel,
ah sola, abbandonata, io, la deserta donna.
Ah, non voglio morire!
Tutto dunque è finito.
Terra di pace mi sembrava questa…
Ahi, mia beltà funesta, ire novelle accende!
Strappar da lui mi si voleva,
or tutto il mio passato orribile risorge
e vivo innanzi al guardo mio si posa.
Ah, di sangue ei s'è macchiato! Ah, tutto è finito!
Asil di pace ora la tomba invoco…
No, non voglio morire! Amore… aita!
Fra le tue braccia, amore...
L'ultima volta! Apporti tu novella lieta?

Des Grieux

Nulla rinvenni… l'orizzonte nulla mi rivelٍ…
lontano spinsi lo sguardo invano.

Manon

Muoio, scendon le tenebre.
Su me la notte scende.

Des Grieux

Un funesto delirio ti percuote, t'offende!
Posa qui dove palpito, in me ritorna ancor.

Manon

Oh, t'amo tanto e muoio…
Già la parola manca al mio voler…
Ma posso dirti che t'amo tanto! Oh, amore!
Ultimo incanto, ineffabile ebbrezza,
o mio estremo desir!

Des Grieux

Gelo di morte! Dio, l'ultima speme infrangi!

Manon

Mio dolce amor, tu piangi…
Ora non è di lagrime, ora di baci è questa.
Il tempo vola, baciami!

Des Grieux

O immensa delizia mia, tu fiamma d'amore eterna…

Manon

La fiamma si spegne… Parla, deh, parla…
ahimè, più non t'ascolto…
Qui, vicino a me, voglio il tuo volto…
Cosى… mi baci… ancor ti sento…

Des Grieux

Senza di te… perduto… ti seguirٍ…

Manon

Non voglio! Addio… cupa è la notte… ho freddo…
Era amorosa la tua Manon?
Rammenti? Dimmi… la luminosa mia giovinezza?
Il sole più non vedrٍ…

Des Grieux

Mio Dio!

Manon

Le mie colpe… travolgerà l'oblio,
ma l'amor mio… non muore…



F I N E